Cerca Medico

Senologia

senologicaLa senologia è la branca della medicina che studia la mammella e le sue patologie. Propriamente in anatomia per seno si intende il solco posto tra le due salienze mammarie ma è invalso l’uso di utilizzare questo termine come sinonimo di mammella.

La senologia è una materia complessa legata a molte altre specializzazioni, tra cui ricordiamo oncologia, endocrinologia, radiologia, chirurgia, anatomia patologica, chirurgia plastica. Tale legame è ormai necessario poiché il cancro alla mammella è diventato la prima causa di morte per tumore maligno nella popolazione femminile. Per ovviare a questo problema è importante la prevenzione intesa come diagnosi precoce attraverso la visita senologica, la mammografia ed ecografia della mammella, in aggiunta all’autopalpazione che ogni donna è tenuta sempre ad eseguire.

Cosa è e come si esegue una visita senologica

La visita senologica è un esame clinico completo del seno da parte di uno specialista, il senologo, e rappresenta il primo passo per effettuare un check-up delle condizioni di salute della mammella; essa deve precedere e affiancare tutti gli altri esami strumentali (mammografia ed ecografia della mammella), poiché indispensabile per la loro corretta esecuzione e per l’interpretazione dei referti.

Il senologo, prima di cominciare la visita senologica vera e propria, si occupa dell’anamnesi, che consiste in una ricognizione di tutte quelle informazioni riguardanti il paziente che possono risultare necessarie per la diagnosi finale: eventuale presenza di casi di tumore al seno in famiglia, età di comparsa del primo ciclo mestruale, gravidanze ed allattamenti, età di scomparsa del ciclo mestruale, abitudini alimentari, eventuali terapie ormonali (contraccettivi orali, etc.).

Effettuata questa prima fase il senologo procede all’osservazione delle mammelle ed in seguito alla palpazione.

Quando richiedere una visita senologica

Le Linee Guida F.O.N.Ca.M. sulla diagnosi consigliano:

  • Età inferiore ai 40 anni: può essere consigliabile visita senologica ed ecografia annuale. In presenza di segni obiettivi che meritino un ulteriore accertamento diagnostico si può ricorrere, se necessario, alla mammografia e a indagini di II livello.
  • Età 40-49 anni: i risultati più recenti di alcuni studi evidenziano l’efficacia dello screening mammografico nel ridurre la mortalità per carcinoma mammario; pertanto si consigliano controlli ogni 12-18 mesi mediante visita senologica, mammografia ed ecografia.
  • Età oltre 50 anni: l’esame da raccomandare è la mammografia periodica. A fianco di questa, come per le quarantenni, potrà essere valutato l’impiego dell’esame clinico e dell’ecografia, a giudizio del radiologo, in particolare quando sono presenti fattori di rischio (per esempio familiarità) o sulla base della densità mammografica che ciascuna donna presenta. La periodicità raccomandata è ogni 2 anni anche se la maggiore incidenza di carcinoma in seni densi, descritta dalla letteratura, e la ipotizzabile maggiore velocità di crescita del carcinoma mammario in donne sottoposte a terapia ormonale sostitutiva consentono di ipotizzare intervalli più brevi di 12-18 mesi.

Esami effettuati presso il Centro Medico Polispecialistico Smart Medical Service (SMS)

  • Mammografia
  • Visita + Eco
  • Visita + Eco + Mammografia
  • Visita + Mammografia

Hai bisogno di una visita senologica?

I nostri specialisti